L’ ARTE DELLA GIOIA di Goliarda Sapienza

L’ ARTE DELLA GIOIA di Goliarda Sapienza
Voto da 1 a 5 ( 5 Ottimo con lode )
L’Arte della gioia di Goliarda Sapienza è uno dei libri più belli che ho letto. Il libro è postumo ed ha incontrato mille vicissitudini prima di poter essere edito, abbiamo rischiato di non poter leggere un vero capolavoro.

9788806199609g

L’ ARTE DELLA GIOIA di Goliarda Sapienzaultima modifica: 2015-11-25T09:06:29+00:00da corso6bt
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “L’ ARTE DELLA GIOIA di Goliarda Sapienza

  1. Sempre sul piano del disordine morale, dello sconquassamento di ogni logica, dello sprofondamento in ogni putredine è significativa la ridda di commenti che si possono facilmente leggere in rete in limine alla riscoperta de L’arte della gioia: romanzo uscito per i tipi di Stampa Alternativa nel l998 (ripubblicato poi da Einaudi) ma che ha trovato la sua cassa di risonanza nella stessa terra che ha dato i natali a Foucault: la Francia.
    Sentiamo le fanfare gioiose degli augelli della Libertà Totale strombazzare così:

    «Modesta [la protagonista del racconto; N.d.R.] è una donna capace di scombinare ogni regola del gioco pur di godere del vero piacere, sfidando la cultura patriarcale, fascista, mafiosa e oppressiva in cui vive.
    […] Anche l’assassinio diventa praticabile quando diventa il mezzo per eliminare un ostacolo alla felicità o il mezzo per realizzare una giustizia equitativa, per ristabilire un equilibrio.
    […] la remissività è aborrita.
    […] il libro, sarà un caso, è stato scritto tra il 1967 e il 1976.
    La critica ai socialismo reali, ai partiti comunisti reali è radicale.
    […] c’è come una consonanza sotterranea tra il “romanzone” di Modesta e le filosofie che andavano elaborandosi allora soprattutto in Francia dai vari Deleuze e poi da Serres, in un certo modo sbrigativamente sintetizzate dal grido sessantottino “vogliamo tutto”».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.